jump to navigation

Adidas riempie Milano di bici blu aprile 11, 2008

Posted by fedeciocia in News.
Tags: , , , , , ,
25 comments

Lunedì mattina Milano, e Corso di Porta Ticinese nello specifico, si è svegliata con le strade invase da decine di biciclette. Tutto normale, si potrebbe pensare, migliaia di persone girano per Milano in bicicletta, peccato che le bici, tutte legate a pali o serrande, fossero tutte dipinte di blu.

Subito ci si è chiesti cosa potesse essere, e tra una prima ipotesi relativa a un gioco di parole tra auto-blu e bici-blu proposte da Milly Moratti ai dirigenti comunali, e altre relative ad una ricorrenza della nazionale di calcio, in realtà si è presto scoperto che si tratta di una trovata pubblicitaria di Adidas.

In seguito al lancio di adidas Grün nella PE08, linea di abbigliamento e calzature eco-friendly, Adidas Originals ha invitato così tutta la città di Milano a convivere con le risorse naturali di questo mondo utilizzandole in maniera intelligente. La strada che porta dal negozio Adidas Originals di corso di Porta Ticinese al 60 al Temporary Club Cuore in via Gian Giacomo Mora 3 si tramuta in pista ciclabile contraddistinta dalle mitiche 3 strisce, e l’iniziativa ti permette di vincere una bici, comprando un pezzo di Grun il giorno 19 aprile allo store Adidas in Ticinese!

Un alleato per Microsoft aprile 11, 2008

Posted by Federico Mancin in Mediastars.
Tags: , , , ,
add a comment

E’ di oggi la notizia che Rupert Murdoch potrebbe affiancare Bill Gates per acquistare Yahoo!. Sembrerebbe già pronta un’offerta superiore a quella precedente per convincere i vertici Yahoo! a vendere.

Imponente il piano degli acquirenti che affiancherebbero il motore Yahoo! a Msn e MySpace. Yahoo! sta cercando un modo per difendersi e mantenere la proprietà. Wall Street lascia trapelare che entro 2 settimane il caso dovrebbe risolversi.

Per lo meno entro la dead-line imposta da Microsoft, ovvero il 26 Aprile, dopo la quale la cosietà di Bill Gates minaccia di giocare al ribasso.

Creatività o Marketing? aprile 11, 2008

Posted by Federico Mancin in News, Riflessioni.
Tags: , , ,
add a comment

Mediastars sta raccogliendo numerose interviste ai protagonisti diretti del mondo della comunicazione italiana. Emerge, dalle loro argomentazioni, un dato interessante. Gli ultimi anni della comunicazione si sono distinti per la forte influenza del marketing nella creazione delle campagne pubblicitarie. Stiamo vivendo un’epoca in cui i numeri contano più che in ogni altro periodo storico, in termini di investimenti, in termini di ritorno economico…in termini di denaro, insomma. Ma da alcuni importanti esponenti delle maggiori agenzie italiane, giunge un invito prepotente verso un ritorno alle origini: potere ai creativi. Negli anni sessanta, quando cominciò il movimento pubblicitario più moderno, non erano certo i maestri della finanza ad aprire agenzie pubblicitarie in grado di far vendere un prodotto. Piuttosto, i manager d’azienda si affidavano ai creativi veri e proprio. Dunque, oggi ci si auspica un ritorno agli inizi, con agenzie in mano ai creativi, senza intermediari, in cerca di emozioni e sentimenti, più che di numeri. Sembra essere in crisi quindi l’ideale di agenzia in mano a finanzieri. Questo perchè? I motivi possono essere i più disparati. Sembra innanzitutto che il pubblico si sia oramai abituato all’idea di un mercato in grado di pensare solo ed esclusivamente ai numeri, mentre la vita reale, fortunatamente, talvolta riesce anche a farne a meno. Inoltre, il contatto da cui nascono le campagne pubblicitarie di maggior successo deve essere un’emozione trasmessa, un’esperienza, che non può essere quantificata, bensì qualificata. E nella qualità risiede l’idea creativa.  In compenso non è possibile giustificare un investimento economico senza prevederne un ritorno. Dunque il dibattito è acceso.

L’advertising dipende dalla creatività o dal marketing?

AdmCom lancia l’Year of Creativity 2008 aprile 11, 2008

Posted by Federico Mancin in Mediastars.
Tags: , , , , , , , ,
add a comment

Be the change you want to see in the world: se vi siete stufati del solito biglietto da visita anonimo e senza personalità, AdmCom ha la soluzione che fa al caso vostro. Year of Creativity 2008 offre una svariata scelta di “singolari biglietti da visita” da personalizzare o inviare ad amici e parenti per uscire un pò dagli schemi. Si tratta di una tecnica viral che punta all’utilizzo del passaparola per ottenere, tramite la registrazione necessaria per usufruire del servizio, informazioni sugli utenti. Il viral è un metodo oramai fortemente utilizzato per raccogliere database di utenti ai quali rivolgersi successivamente per proposte commerciali. La comunicazione di questo tipo, definita “non-convenzionale”, rimane però tale solo grazie ad uno sforzo creativo continuo. Questa strategia molto simpatica che punta all’utilizzo di biglietti da visita divertenti sembra essere stata accolta con molto entusiasmo dal pubblico.

Il viral si conferma un ottimo metodo di comunicazione, fuori dalle righe.