jump to navigation

Microsoft Messenger TV maggio 14, 2008

Posted by Federico Mancin in Mediastars.
Tags: , , , , , , , , , , , , ,
add a comment
Microsoft lancerà “Messenger Tv”, un servizio internet per integrare a “Windows Live Messenger” un canale televisivo. Il servizio sarà disponibile grazie all’accordo tra Microsoft, televisioni e numerose multinazionali come Mtv, Sony, Emi e Bbc.

Windows Live Messenger è un software già molto utilizzato da diversi target, più o meno giovani (circa 95 milioni di utenti), e consiste in una chat, comunicando tramite la tastiera del computer. Le probabilità di successo di questa sorta di esperimento sono dunque elevate, permettendo la visione di programmi televisivi durante i momenti di svago e tempo libero trascorsi sul web.

Per di più, il fenomeno dei video su web è esploso e si può considerare oramai molto considerato.
In Italia Messenger Tv punterà sulla trasmissione di diversi spezzoni di programmi come “Very Victoria”, “Loveline”, “Stasera niente Mtv”. Inoltre si sfrutteranno le partnership con Mediaset e Coming Soon Television, Ansa e Agr, Sportal.

Un nuovo possibile rivale per lo strapotere on-line tra di Youtube e Google.

Annunci

Il futuro dei motori di ricerca maggio 12, 2008

Posted by fedeciocia in Mediastars, News.
Tags: , , ,
add a comment

E’ europeo il Google del futuro e alla sua progettazione sta lavorando un team di ricercatori europei, tra i quali anche alcuni scienziati del Politecnico di Milano.

Il progetto ha già un nome, si chiama “Pharos”, verrà finanziato dalla Comunità Europea e coinvolgerà anche grandi realtà industriali come France Telecom e la norvegese Fast.

L’obiettivo è quello riunire le migliori competenze del Vecchio Continente in materia di motori di ricerca, per crearne uno che sarà multimediale, e cioè capace di effettuare ricerche non solo su documenti testuali, ma anche su file audio, video, e immagini. Pharos sarà un progetto rivoluzionario con delle modalità di utilizzo molto particolari.

E’ ideato come un sistema molto aperto. Secondo gli esperti, vi si potrà infatti inserire qualsiasi algoritmo di analisi di dati multimediali, quale ad esempio un algoritmo di riconoscimento dell’identità del parlatore o di ricerca di edifici all’interno di materiali video, in modo che il sistema possa sfruttare un’ampia gamma di possibilità per rispondere a interrogazioni mai tentate prima.

Pharos avrà anche le caratteristiche tipiche del web 2.0, cioè la capacità di personalizzare le risposte alle interrogazioni e l’interfaccia utente, e il contributo italiano riguarderà proprio lo sviluppo di questo aspetto.

Staremo a vedere quello che succederà.

In arrivo banner pubblicitari per telefoni cellulari maggio 9, 2008

Posted by Federico Mancin in Mediastars.
Tags: , , , , , ,
add a comment
L’advertising Internet arriverà ad interessare anche i telefoni cellulari.

Parte da Google un’iniziativa che vuole estendere il business pubblicitario adottando veri e propri banner in forma ridotta, per cellulare.
I banner saranno presentati in dimensioni ridotte per gli schermi dei telefonini che accedono alla rete e a servizi.

I banner appariranno seguendo le parole chiave digitate dagli utenti e i costi per l’applicazione varieranno a seconda del numero di click ottenuti.

Nuovi scenari in continua evoluzione.

Yahoo si avvicina a Google aprile 21, 2008

Posted by Federico Mancin in Mediastars.
Tags: , , , ,
add a comment

Nuova puntata dell’appassionante storia di Yahoo. Sembra alle porte un importante accordo economico tra Yahoo e Google per gli spazzi pubblicitari on-line. Questo potrebbe essere un passo cruciale anche all’internodella trattativa che Microsoft sta intrattenendo proprio con Yahoo (l’ultima offerta si aggira attorno ai 42 miliardi di dollari). Se da una parte la compagnia di Bill Gates non sembra mollare, dall’altra Yahoo potrebbe rafforzarsi ulteriormente con questa alleanza con Google. Stiamo a vedere cosa accadrà.

Alla prossima puntata!

Chi cerca…pianta! aprile 17, 2008

Posted by Federico Mancin in News, Riflessioni.
Tags: , , , , , , , ,
2 comments

Corriere.it ha pubblicato un articolo dedicato a Ecocho, un nuovo motore di ricerca “ecologico”, gli ideatori del quale promettono di piantare 2 alberi ogni mille ricerche effettuate. Nessuna fonte ha ancora specificato se si tratti di un progetto veritiero o semplicemente di una nuova forma di marketing (Yahoo e Google sono i marchi dei due motori di ricerca utilizzati da Ecocho), ma sicuramente si tratta di un’idea originale in grado di coinvolgere numerosi navigatori.

Tutto è nato in Australia, dall’analisi dell’elevatissimo numero di ricerche che vengono effettuate tramite internet, nel quotidiano.

Insomma, riuscirà Internet a fornire una pratica soluzione per l’ambiente?