jump to navigation

350 volte grazie maggio 30, 2008

Posted by mediastareditore in Mediastars, Premio 2008.
Tags: , , , , , , , ,
add a comment

Cari Amici, conclusasi la XII° Edizione del premio Mediastars, non possiamo che dirci soddisfatti. La serata si è svolta nel migliore dei modi e dobbiamo ringraziarvi per averci premiato con la vostra presenza. All’incontro, tra tavola rotonda e premiazione, erano presenti in sala oltre 350 persone, un numero elevato che batte ogni record raggiunto in precedenza.

Nemmeno il tempo di chiudere del tutto il sipario, che già la XIII° Edizione entra già nel vivo. Il numero di iscrizioni cresce di giorno in giorno e la competizione per salire sul podio si fa sempre più agguerrita, complice l’importanza e il prestigio acquisiti negli anni da una manifestazione come la nostra. Abbiamo notato tra le numerose iscrizioni pervenute, una leggera prevalenza delle campagne declinate sui new media rispetto a quelle pensate ad esempio per la tv, la radio e la carta stampata, caratterizzate comunque da una presenza di tutto rispetto.

Questo secondo noi, è un segnale molto positivo, perché sintomo di un mercato sensibile e dinamico, che pur essendo caratterizzato da una crescita vertiginosa e frenetica, ricerca continuamente spunti di riflessione. Ci fa ovviamente piacere constatare, tramite i risultati ottenuti negli ultimi anni, che Mediastars è stato eletto da tutti voi, professionisti del settore, spazio privilegiato per questo tipo di dibattito. La nostra si rivela infatti una realtà consolidata, con una storia di dodici anni alle spalle, ma ciononostante riesce di anno in anno a rinnovarsi e a seguire il mood del mercato.

Cogliamo l’occasione per segnalarvi il bando di concorso della XIII° Edizione.

Vi ricordiamo inoltre che, sempre su www.mediastars.it, saranno messi a disposizione gli atti della tavola rotonda del 28.05.2008, intitolata “La squadra nel settore della comunicazione e la figura del coach all’interno del team di lavoro”.

La tavola rotonda: il tema e i relatori maggio 23, 2008

Posted by mediastareditore in Mediastars, Premio 2008.
Tags: , , , , , ,
2 comments

MEDIASTARS – La premiazione della XII Edizione

28 maggio 2008, ore 18.30
Auditorium del Centro Culturale San Fedele
Via Hoepli 3
MM San Babila

Mercoledì 28 maggio, sul palco dell’Auditorium del Centro Culturale San Fedele di Milano, si svolgerà la cerimonia di premiazione dell’XII EDIZIONE MEDIASTARS.

Apre la serata l’incontro su: “La squadra nel settore della comunicazione e la figura del coach all’interno del team di lavoro”. Occasione di confronto tra rappresentanti del mondo delle aziende, della realtà delle professioni creative e dell’universo del management delle agenzie di comunicazione italiane, ambiti la cui interazione è oggi essenziale per lo sviluppo del settore sempre più coadiuvato da coach di grande esperienza e di importanti successi sportivi.

Interventi di :

DAN PETERSON Consegue la Laurea B.S. in Education all’University of Northwestern, e nel 1962 il suo M.A. in Sports Administration all’University of Michigan. All’età di 30 anni, diviene capo allenatore all’University of Delaware. Fu capo allenatore della Nazionale Cilena e in seguito Virtus Bologna e l’Olimpia Milano. Nel 1987 Peterson si ritirò, dopo aver allenato 14 anni in Italia, 11 dei quali con il sistema playoffs, stabilendo ogni record-playoff per un coach: 11 Final Four in 11 anni, 9 finali, 4 titoli, 74 gare disputate, 51 vittorie (di cui 22 in trasferta). Inoltre fu premiato come Allenatore dell’anno per l’Europa dalla WABC e Allenatore dell’anno in Italia dalla ANAIB. E’ stato anche Allenatore dell’Anno nel 1979 dall’ANAIB. Dal 1987 lavora nel campo della pubblicità, tiene clinic per allenatori e discorsi motivazionali per aziende. Ha lavorato in TV, commentando quasi tutti gli sport USA, principalmente l’NBA, curando anche il commento per il basket italiano, lavorando per Canale 5, Italia 1, Koper, TMC, Tele+2 e RAI2. Come giornalista attualmente scrive per La Gazzetta dello Sport e SportWeek.

ANDREA POLO  Laureato in Scienze della Comunicazione con indirizzo in comunicazione istituzionale e d’impresa presso l’Università degli studi di Siena, è responsabile, dal settembre 2003, dell’area comunicazione ed eventi di eBay Italia. Per lo stesso gruppo ha gestito, dal 2000 al 2003, anche il settore No Profit, creando e comunicando eventi di beneficenza sia in ambito nazionale che internazionale. Fino al 2000 è stato Responsabile marketing & comunicazione presso la Giunti Multimedia, gestendo, con il Patrocinio della Presidenza della Repubblica, del Ministero dei Beni Culturali, dell’UNESCO e del Comune di Milano, l’ideazione e la promozione del primo premio di arte contemporanea online.

ARIANNA VETRUGNO HR, Marketing&Communication Manager Gruppo Ogilvy Italia. Nelle agenzie di comunicazione in cui lavoro amo sperimentare strumenti e metodologie innovative; stimolare la creatività e una maggiore comunicazione; ispirare il cambiamento, la condivisione e la cooperazione nelle persone e nelle società in Italia e oltre confine.Dopo essermi laureata con lode in Lingue Straniere, specializzazione in Comunicazione, presso l’Università Cattolica di Milano, ho continuato a frequentare l’ambiente universitario e accademico. Dal 2000 tengo infatti seminari e workshop sulla comunicazione (in particolare la comunicazione online e la formazione come strumento di comunicazione e integrazione), partecipo come relatore ad eventi presso l’Università Cattolica, lo IULM di Milano, il Sole 24 ORE (Master in Comunicazione, Marketing e Nuove Tecnologie), Accademia di Comunicazione. Per anni mi sono dedicata alla creazione di idee, strategie e allo sviluppo di progetti di comunicazione per importanti aziende italiane e internazionali, lavorando come Account Director e Project Manager in Tribal DDB Milano, agenzia di comunicazione online. Poi mi sono occupata della comunicazione, come Responsabile Comunicazione, prima in Tribal DDB e Rapp Collins, poi nel Gruppo Ogilvy Italia. Allo stesso tempo, grazie alla mia passione per la formazione e lo sviluppo del potenziale delle persone, ho lavorato prima come Responsabile Formazione in Tribal DDB e Rapp Collins, in seguito come People Manager per l’intero Gruppo DDB Communication in Italia e come Leader della Training & Hr Task Force per Tribal DDB Worldwide. Ora sono HR Director per il Gruppo Ogilvy Italia.

MARCO TOSI Managing Director IconMedialab Italia. Ingegnere Gestionale formatosi al Politecnico di Milano, tre anni in Andersen Consulting, oggi Accenture, come Consulente nella divisione Servizi, nel 1992 Marco Tosi entra in RAS – Gruppo Allianz, gestendo prima i cambiamenti organizzativi, successivamente consolidando specifiche competenze nell’ambito dell’offerta di prodotti e servizi B2B. Nel marzo del 1995 Marco Tosi decide di realizzare la propria personale idea di business nel mondo della net – economy, fondando I.com, la prima società italiana di consulenza Internet. Nel 1999 la validità e la solidità del business di I.com viene riconosciuta da LBi Group, il più esteso network mondiale di agenzie specializzate in digital design, marketing&communication, branding, consulenza tecnologica, e centro di competenza in Italia per l’interattività sul canale televisivo: I.com entra a far parte del gruppo olandese e diventa IconMedialab Italia, con Tosi alla guida come Presidente e Amministratore Delegato. Profondo conoscitore di tutte le forme innovative di comunicazione sui new media, Marco Tosi è membro del Forum Net-Economy, istituito dalla Camera di Commercio, dalla Provincia e dal Comune di Milano, autore di articoli pubblicati sulle maggiori riviste di settore e relatore all’interno di convegni e seminari, in Italia e all’estero. Tosi, inoltre, collabora intensamente con il mondo accademico italiano, in qualità di docente – Master in Disegno Industriale del Politecnico di Milano, Master in Marketing e Comunicazione Multimediale de IlSole24Ore; in qualità di esaminatore e-sterno – Master in Interaction Design presso l’Interaction Design Institute Ivrea.

STEFANO COLOMBO Terminati gli studi presso la Parsons School of Design di New York inizia la sua carriera pubblicitaria in una piccola agenzia di Manhattan la Chillingworth Radding Inc. Nel 1986 rientra in Italia e viene assunto alla J. Walter Thompson dove studia una serie di campagne per Kodak, De Beers, Dr Martins, Panasonic, Clear. Nel giro di pochi anni matura una buona esperienza di lavoro creativo in due prestigiose agenzie italiane: Pirella Goettsche Lowe e B.J.K.E. Il mezzo principe è la stampa. Lavora su clienti come Parker, Bonduelle, La Repubblica, Soprani. Nel 1990 entra nel team creativo di McCannErickson a Milano. In qualità di art director senior segue lo sviluppo di campagne stampa per Coca Cola e Levi’s conseguendo una serie di riconoscimenti creativi internazionali tra cui: Epica d’oro, Grand prix eurobest, Grand prix di Cannes. Dal 1998 al 2002 è direttore creativo associato seguendo come clienti principali Motorola, Algida, Bertolli. Dopo un lungo periodo di lavoro in McCann si sposta in Publicis. L’inizio di un nuovo capitolo della sua vita professionale seguendo marchi internazionali e non, tra cui Hp, Whirlpool, Sanofi, Nestlé, Renault, per citarne alcuni. Nel 2003 è il direttore creativo responsabile della multipremiata campagna per Dainese. Nel 2005 sviluppa per l’Italia Hype, il progetto olistico dalle connotazioni culturali di Hewlett Packard. Ha partecipato a numerose giurie tra cui il prestigioso ADCE awards e il New York Festival. Attualmente è Vice Presidente dell’Art Directors Club Italiano.

Mediastars e gli Origami maggio 7, 2008

Posted by fedeciocia in Mediastars, Premio 2008.
Tags: , ,
add a comment

L’Origami è un’antica arte nata  in Oriente nel XIV secolo, e il suo nome significa “piegare la carta”. Alla base dell’Origami, vi è la concezione shintoista del ciclo vitale e dell’eterna alternanza tra forma esteriore (la carta) ed essenza interiore (l’oggetto).

Per rappresentare le diverse categorie della XII Edizione del premio, Mediastar ha deciso di affidarsi proprio alle figure degli Origami, scegliendo tra diverse possibilità, gli animali che per il loro valore simbolico sono più vicini ai concetti da rappresentare.

A raccontarci di questa particolare arte e del suo rapporto con Mediastars è Camilla Serri, web editor presso Virgilio.it e Tgcom, che per l’occasione ha collaborato con noi.

LINK