jump to navigation

Nuovo record di lettori per Corriere.it aprile 2, 2008

Posted by Federico Mancin in News, Riflessioni.
Tags: , , , , , , ,
add a comment
Il presente a portata di click. Riguardo alla discussione di qualche giorno fa in merito ai modelli condivisi di editoria online e digitale, è di oggi una notizia interessante: in Marzo 2008 corriere.it ha registrato un nuovo record di visite. Parte del successo di questo quotidiano online sarà dovuto all’incalzare della campagna elettorale, ma questo è un sintomo di come i tempi stiano cambiando. E in tutta fretta.

L’abitudine di cercare notizie sul web si sta stabilizzando, cresce, fa parte di noi. Nessun ingombro cartaceo, tutto a portata di mano. e Non solo parole. Ma foto, video, chat, forum, incontri, iniziative. Si apprendono notizie e nello stesso tempo si partecipa in prima persona.

La notizia digitale è scritta in tempo reale, e interattiva. Il presente a portata di click.

Annunci

IX Congreso de Periodismo Digital marzo 31, 2008

Posted by Federico Mancin in Riflessioni.
Tags: , , , ,
add a comment
Si è svolto a Huesca, in Spagna, il nono congresso sul giornalismo digitale. Nell’epoca che segnerà la scomparsa della carta stampata a favore delle schermate digitali, sembra essere fondamentale trovare un modello di giornalismo di nuova generazione. La ricerca si svolge in due direzioni: si disquisisce sui temi da trattare e sul tono con il quale trattarli; si cerca di capire quale possa essere la nuova composizione base di una redazione.Tramite il Mediablog di corriere.it, Marco Pratellesi racconta che al termine dei dibattiti svolti in questo Congresso, “l’unica conclusione è che non c’è conclusione”, ovvero non sembra esistere ancora un vero e proprio modello per il futuro giornalismo online.

Probabilmente non ne esiste uno “unitario”, unico e condiviso. Sicuramente ne esistono numerosi, diversi tra loro, ma comunque funzionali all’obiettivo: fidelizzare i lettori. I dati parlano chiaro, ovvero se si manterranno stabili i tempi di trasformazioni avvenute negli ultimi 3 anni, ben presto l’editoria online sarà il media d0informazione più affermato, ammesso che già non lo sia.

Il dibattito è più che mai acceso: riuscirà la carta stampata a salvarsi nell’epoca del Web 2.0?